Categorie
notizie

PROGETTO ECCELLENZA: Vertus partner di 3 prestigiosi licei di Milano

Beccaria, Severi e Vittorio Veneto -insieme ad un network di aziende- accompagnano gli studenti eccellenti in una formazione vicina al mondo del lavoro.

Il Progetto Eccellenza è un’iniziativa che, da alcuni anni, offre agli studenti iscritti agli ultimi anni di liceo corsi che mirano ad integrare ed elevare la qualità e il livello della preparazione degli allievi, sviluppandone lo spirito critico.
Il Progetto Eccellenza, infatti, individua, coltiva e promuove il talento e le qualità degli studenti selezionati all’interno dei Licei, garantendo un insegnamento interdisciplinare volto allo sviluppo delle potenzialità e capacità individuali. I corsi riguardano argomenti esterni al programma ministeriale e sono tenuti da formatori esperti, in maggioranza professionisti e docenti universitari.
All’interno del corso di Economia e Finanza, in particolare, Vertus porta il proprio contributo offrendo una visione di futuro nei casi di crisi d’impresa attraverso la reindustrializzazione come opportunità di rilancio industriale.
Il percorso si conclude con un tirocinio in azienda, collegato all’Alternanza Scuola-Lavoro per permettere agli allievi di conoscere un tema nuovo (tramite il corso formativo) e capire se li appassiona (tramite l’Alternanza Scuola-Lavoro) approfondendo alcuni aspetti con un’applicazione pratica.
Vertus sostiene il Progetto Eccellenza, auspicando di favorire negli studenti di oggi scelte più consapevoli per il lavoro di domani. Volentieri, quindi, proviamo ad “aprire mondi e aree di interesse” insieme ai Licei di Milano. Gli allievi hanno apprezzato l’opportunità!

Categorie
notizie

Gestione dei talenti e sviluppo del potenziale in azienda

In un contesto caratterizzato da un’elevata competitività e da continui cambiamenti di scenari, la corretta gestione del personale e del suo potenziale diventa un fattore sempre più critico per il successo delle aziende.

La crescente necessità di rispondere al mercato molto rapidamente, unitamente a processi aziendali sempre più integrati e complessi, sono alla base della nuova visione di fare impresa.

Le abilità umane resteranno centrali anche nella gestione dei processi innovativi dell’industria 4.0 e per questo occorre concentrare l’attenzione sugli scenari che le tecnologie creano, anche durante le fasi di ristrutturazione aziendale. Con i concetti di forza lavoro e tecnologia che vanno integrandosi sempre di più, è prevedibile un crescente coinvolgimento dei lavoratori da parte delle aziende anche in una fase di transizione di carriera individuale.

Le persone rimangono una risorsa fondamentale per qualsiasi struttura aziendale: per questo, anche quando il mercato impone complessi piani di restructuring, come la riduzione o addirittura la cessazione d’azienda, affidarsi a sistemi di sviluppo e gestione delle performance del personale può risultare efficace nell’ottica di una gestione strategica delle proprie risorse e del limitare l’impatto sociale che può derivare da una ristrutturazione aziendale. Al momento di definire i piani strategici, infatti, sarà necessario identificare quali sono le caratteristiche professionali di cui l’azienda avrà bisogno in prospettiva futura e svolgere di conseguenza azioni di attrazione, sviluppo, innovazione e conservazione. Tra i lavoratori, infatti, potrebbe esserci chi sarà in grado di adattarsi molto rapidamente al cambiamento, imparare molto velocemente e ricoprire sempre con successo le nuove posizioni occupate, anche se molto sfidanti.

Questo insieme di skills consente non solo all’azienda ma anche alle sue “persone chiave” di essere anche in grado di affrontare con successo le eventuali necessità di ristrutturazione aziendale e soddisfare le necessità imposte dalla trasformazione del business.

Rivolgersi a una società di consulenza in grado di portare avanti una proficua gestione dei talenti comporta diversi vantaggi per le aziende. Per questo, nell’ottica di un approccio collaborativo per lo sviluppo delle prestazioni e del talent management e al fine di valorizzare le singole potenzialità, viene attuata un’attenta e costante valutazione del potenziale, l’analisi delle posizioni e della corrispondenza soggetto-posizione. Prendendosi cura delle proprie risorse, le aziende potranno quindi adattarsi più velocemente ai cambiamenti imposti dal mercato e rendere le ristrutturazioni meno conflittuali.