Sostenibilità: elettrodomestici ricondizionati

Di 27 marzo 2018News
Elettrodomestici rigenerati per una sostenibilità ambientale e sociale

Si chiama “Ri-generation” la società che ha investito in questo business in forte espansione in Lombardia e Piemonte

Nuova vita agli elettrodomestici, nel segno della sostenibilità. L’idea di ricondizionare lavatrici, frigoriferi ed elettrodomestici simili è nata da un imprenditore (tra i principali distributori europei di ricambi per elettrodomestici) e da una fondazione nata per opere caritative che è cresciuta con cooperative di produzione e lavoro in Italia e all’estero, operando anche nelle filiere commerciali virtuose, energie rinnovabili e tecnologie ecocompatibili. Ri-generation aspira a diventare una nuova catena commerciale e a diffondersi nel resto del Paese.

L’obiettivo è duplice: dare nuova vita agli elettrodomestici “rottamati”, riparandoli ed immettendoli nuovamente sul mercato a prezzi concorrenziali; ed anche ridare lavoro a chi lo ha perso, iniziando con alcuni operai e addetti dell’indotto licenziati dopo la chiusura dello stabilimento Indesit di None.

A dicembre 2016 veniva presentato il progetto Ri-generation, a maggio 2017 inaugurato a Torino il primo negozio di elettrodomestici “ricondizionati”. Ora si parla non solo dell’apertura di un polo logistico in Lombardia ma anche di una possibile espansione del laboratorio in Piemonte; l’e-commerce, naturalmente, è già operativo. Che dire…  Bravi!